Per liberare spazio sui supporti elettronici come computer, tablet, smartphone occorre togliere i file più ingombranti ma per fare questo occorre disporre di uno spazio dove poter archiviare questi file se non li si vuole cancellare. Supporti idonei sono gli hard disk esterni che sono presenti in moltissime tipologie e in un gran numero in commercio. Sceglierne uno idoneo alle vostre necessità diventa quindi complesso, non per difficoltà tecniche ma per la necessità di sapervi destreggiare in un’offerta variegata. 

Dicevamo che occorrono supporti esterni, evitando quegli spazi in cloud che sono poco ampi, costosi e soprattutto raggiungibili solo tramite la Rete; quando questa non fosse disponibile,i vostri file archiviati sarebbero indisponibili e potrebbe essere un problema per il lavoro o per il vostro sistema operativo. Molto meglio quindi servirsi di supporti esterni, dei dischi rigidi che siano in grado di essere operativi sempre, internet o non internet. E che possano eventualmente seguirvi al lavoro oltre che restare fermi collegati al vostro computer.

Gli hard disk esterni si misurano in pollici, da 2,5 e da 3,5 pollici. Inoltre esistono le “unità di memoria a stato solido portatili” più recenti ma ancora ad un prezzo elevato, indicate solo in casi particolari perché la tecnologia non è ancora affidabile come quella degli hard disk. 

Gli hard disk esterni da 3,5 pollici sono voluminosi, pesanti e funzionano con un alimentatore esterno, quindi usano una presa di corrente, sono più veloci e più convenienti rispetto a quelli da 2,5 pollici ma sono complicati da spostare per lo spazio che occupano. Gli hard disk da 2,5 pollici sono invece la scelta migliore se devono essere spostati spesso perché sono autoalimentati e maneggevoli: è sufficiente collegarli al dispositivo con un cavo USB e funzionano pur essendo un po’ più lenti di quelli da 3,5 pollici e costano un po’ di più.