Gli essiccatori un tempo erano di grandi dimensioni, utilizzati prettamente nell’industria o in alcune specifiche cucine professionali all’avanguardia. Per essiccare i cibi, prima che venissero creati gli essiccatori, generalmente si utilizzava il sole. Quindi non era un tipo di preparazione semplice in qualsiasi parte del mondo.

L’essiccatore solo negli ultimi anni è diventato uno strumento casalingo, utilizzato in ambito domestico per diverse preparazioni. Grazie alla richiesta crescente di un tipo di preparazioni di cibo salutari, senza conservanti, ipocaloriche ed iposodiche è andato di pari passo l’aumento degli essiccatori in casa. I modelli che troviamo in commercio sono compatti e semplici proprio per accontentare tutte le esigenze odierne .

Il fatto di ricercare soluzioni naturali e salutistiche per la preparazione o la conservazione dei cibi è diventato preponderante nell’arte culinaria. Soprattutto acquistare un essiccatore ci consente di eliminare il problema dei conservanti negli alimenti, che negli anni si sono dimostrati nefasti per la salute.

L’arte secolare dell’essiccazione, come accennato, deriva dai paesi più caldi e consisteva principalmente nel poter conservare i cibi quando non si avevano a disposizione altri espedienti. L’essiccazione era un tipo di tecnica che prevedeva l’evaporazione della parte liquida nell’alimento, in questo modo riusciva a conservarne le proprietà nutritive e il sapore. Oggi non abbiamo l’esigenza specifica di conservare i cibi in quantità, ma l’utilizzo di un essiccatore ci consente preparazioni particolari. Grazie a questo strumento infatti possiamo sfruttare l’essiccazione meccanica per assaporare al meglio gli aromi degli alimenti. Seguite il link per sapere tutte le offerte e i modelli in commercio di essiccatore http://essiccatoriperalimenti.it/ .

Inoltre l’utilizzo dell’essiccatore ci consente non solo di eliminare i conservanti dai preparati, ma anche di non dover più ricorrere ad altre sostanze. Infatti essiccando un cibo non abbiamo bisogno di dover aggiungere sale o zucchero. Quindi tutte le proprietà benefiche della frutta o della verdura verranno mantenute intatte, ma soprattutto con un sapore assai diverso, altamente concentrato, ottimo per le preparazioni crudiste in cucina. Non è un caso infatti che sia diventato uno strumento di cui si avvale in maniera maggiore la cucina di tipo crudista, poiché viene utilizzato per poter assaporare una serie di pietanze elaborate che non vengono rovinate dall’impatto negativo del calore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *